Omeopatia: medicina alternativa provata o placebo II

 

L’omeopatia guardando le prove migliori, l’omeopatia si è comportata meglio di un placebo su una scala 2 a 1 prima del 1991. Questo articolo esaminerà studi più moderni.

 

Le più recenti sperimentazioni omeopatiche comprendono uno studio condotto da un sondaggio svizzero-britannico di 110 studi che non ha trovato prove convincenti del fatto che il trattamento abbia funzionato meglio di un placebo. Tuttavia, sembra che ci siano molti problemi con questo tipo di prova.

 

Esamineremo le prove meglio condotte dal 1991. Non esamineremo tutte, ma esamineremo una buona quantità di prove promettenti e non così promettenti di studi omeopatici condotti correttamente.

 

Prove e informazioni sull’omeopatia di seguito:

 

Prove quando si confronta l’omeopatia con un placebo

 

Uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo di 242 partecipanti di età compresa tra 18 e 55 anni. La sperimentazione ha confrontato un trattamento omeopatico orale con placebo in soggetti asmatici allergici alla polvere domestica. Gli autori hanno trovato il trattamento omeopatico “non meglio del placebo”. Hanno notato “alcune differenze tra l’immunoterapia omeopatica e il placebo per cui non abbiamo alcuna spiegazione”.

 

Questo è stato in realtà un tentativo di replicare una sperimentazione omeopatica di successo con allergie e asma. Nessuno potrebbe spiegare perché la replica non ha avuto successo. Questo processo è stato molto più ampio rispetto al processo iniziale che si è dimostrato efficace.

 

Studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo su 126 bambini; 116 completato lo studio. I trattamenti omeopatici individualizzati hanno migliorato i problemi digestivi nei bambini con diarrea infantile acuta. I risultati sono coerenti con i risultati di uno studio precedente.

 

Studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo di 519 persone; 400 completato lo studio. I rimedi omeopatici, inclusa l’arnica, non sono efficaci per l’indolenzimento muscolare dopo la corsa a lunga distanza.

 

Meta-analisi di sei studi clinici controllati. Studi clinici controllati indicano che i rimedi omeopatici sembrano funzionare meglio di un placebo negli studi delle sindromi reumatiche, ma ci sono troppi pochi studi per trarre conclusioni definitive e i risultati di efficacia sono contrastanti.

 

Il rimedio più promettente per l’omeopatia secondo la nostra ricerca è l’oscillococcinum. Ci sono stati diversi studi di grandi dimensioni che hanno mostrato risultati positivi per l’Oscillococcinum nel ridurre la durata dell’influenza. Oscillococcinum dimostra che non ha alcun effetto sulla prevenzione dell’influenza.

 

Altre prove di successo su scala più piccola includono la rinite allergica perenne. Le prove hanno mostrato un maggiore flusso nasale rispetto al placebo. Questa è stata la quarta replica di questo processo. Si è notato che le dimensioni della prova erano piuttosto piccole.

 

In conclusione, sono necessarie ulteriori ricerche, ma alcuni rimedi omeopatici mostrano risultati promettenti in ampi studi in doppio cieco con placebo. Studi più ampi dopo il 1991 hanno mostrato approssimativamente un rapporto 1 a 1 di studi omeopatici di successo e non di successo.

 

Studi di migliore qualità prima del 1991 hanno mostrato approssimativamente un rapporto 2 a 1. Un paio di prove sono state riprodotte in diversi studi. Oscillococcinum è stato l’unico studio che abbiamo trovato che è stato riprodotto con successo più volte da ricerche diverse con un ampio gruppo di studio.

 

Sanjib Sarkar è uno scrittore di contenuti per Hmedicine. Hmedicine, un negozio di medicinali e rimedi omeopatici, offre una vasta selezione di informazioni sull’omeopatia al pubblico tra cui forum omeopatici, blog di medicina omeopatica e guide di rimedi omeopatici.

 

https://www.poder-de-la-nutricion.com/uncategorized/funciona-el-oscillococcinum-para-la-influenza-una-resena-objetiva/